BITCOIN IN ITALIANO


Introduzione

Che cos'è e come funziona il denaro.

Per comprendere ed apprezzare appieno la tecnologia Bitcoin è necessario capire cosa sia e come funzioni il denaro. In questo capitolo troverai la risposta a domande come: Che cos'è il denaro ? Perchè porto in tasca €uro fatti di carta ? Per quale motivo vengono comunemente accettati in cambio di beni e servizi ? La risposta breve è che il denaro è stato inventato dall'uomo per uno scopo preciso: facilitare gli scambi commerciali.


Che cos'è il denaro

Prima dell'introduzione del denaro, l'unico modo per scambiare delle merci era il baratto, ovvero lo scambio diretto di beni contro beni. Il baratto, però, era una modalità sì semplice, ma soggetta a diversi problemi, uno dei quali era costituito dai vincoli di tempo.

Lo scambio più semplice richiedeva l'immediata contiguità temporale delle consegne. Ma per questo era ovviamente necessario che entrambe le merci fossero disponibili nello stesso tempo e nello stesso spazio, e non era una precondizione da poco. Ad esempio, un baratto di arance contro grano, posti i diversi tempi stagionali di maturazione e dunque di reperibilità, era impossibile, o quantomeno sconsigliabile.

Per questi motivi, metalli come oro ed argento sono stati spesso utilizzati come merce di scambio in quanto risultavano utili per il loro valore intrinseco.

Il denaro a corso legale è quel denaro (non coperto da riserve di altri materiali) cui viene dato un valore grazie al fatto che esiste un'autorità (ad esempio un governo) che agisce come se ne avesse. Se un'organizzazione abbastanza grande emette, usa ed accetta qualcosa come pagamento per fatture o tasse, automaticamente quel qualcosa acquisisce valore, dato che è riconosciuto come mezzo di scambio.

I governi, nel tempo, sono passati a forme di denaro a corso legale sospendendo il servizio da loro offerto di cambio del denaro in oro (o qualsiasi altra cosa il denaro rappresentasse). Gli Stati Uniti passarono definitivamente al denaro a corso legale nel 1971. Dato che anche le altre valute erano riferite al dollaro statunitense, vi fu automaticamente una moltiplicazione dei paesi che si ritrovarono ad adottare il corso legale, le cosiddette fiat money, tuttora in corso (le banconote e le monete che probabilmente hai adesso nel tuo portafoglio).


Le proprietà del denaro

Le proprietà del denaro a corso legale (quello attualmente in uso) sono principalmente quattro:

Mezzo di scambio

In economia, per scambio si intende la cessione di un bene o servizio che si possiede in cambio di un mezzo concordato (il denaro, appunto). Lo scopo di ogni scambio è soddisfare i bisogni delle parti che, di conseguenza, decidono di instaurare tra loro un accordo di compravendita.

Unità di conto

E' un'unità numerica standard per la misura del valore di mercato di beni e servizi. In assenza di un'unità di conto (notevolmente diffusiona) non è facile indicare i rapporti di scambio tra i diversi beni in un certo mercato; ovvero non ci sarebbero tanti prezzi di mercato quanti sono i beni, ma ogni singolo bene avrebbe tanti "prezzi" quanti sono gli altri beni presenti nel mercato (in quanto dovremmo esprimere il "prezzo" di un dato bene in termini di ciascuno degli altri beni - es: 1 mela = 1/2 arancia, 4 cipolle, 2 kiwi, etc.).

Riserva di valore

E' un bene (materiale o immateriale) che tende a conservare il suo valore nel tempo, e per tale motivo può essere detenuto per un utilizzo futuro senza il pericolo che si "deteriori". Il carattere di riserva di valore non può essere assente negli strumenti di pagamento, in quanto l'uso di uno strumento di pagamento presuppone il fatto che la sua temporanea detenzione non ne faccia perdere il valore (in termini di potere d'acquisto). Non a caso i primi strumenti di pagamento furono beni non deperibili, fino ad arrivare ai metalli preziosi (poi coniati sotto forma di moneta metallica), dotati di particolare resistenza; nel caso della moneta cartacea convenzionale la stabilità del potere d'acquisto (conservazione del valore di scambio) risiede nella garanzia rappresentata dalla gestione anti-inflazionistica della politica monetaria da parte della banca centrale.

Fungibilità

I beni fungibili sono i beni intercambiabili di cui conta il valore assegnato piuttosto che l'oggetto individuale. Ad esempio, tipico bene fungibile in senso giuridico è il denaro: infatti, qualora io debba ricevere una somma di denaro di 100€, non importa se sia corrisposta con 5 banconote da 20€ o 10 da 10€ o altre combinazioni, né ho interesse a che denaro prestato sia restituito con le stesse banconote date nel prestito - rileva solo che ritorni la stessa quantità di denaro prestata. Per bene fungibile, in ambito economico, si intende un bene sostituibile con altri beni che svolgano sostanzialmente la medesima funzione economica.


Approfondimenti