BITCOIN IN ITALIANO

BLOG


Padroni e Schiavi del Denaro

Traduzione dell'originale di Robert Breedlove - Pubblicato il 05 lug 2020

Il denaro è uno strumento per scambiare tempo umano. Le banche centrali, i padroni del denaro dell'era moderna, utilizzano questo strumento come un'arma per rubare tempo e infliggere disuguaglianza di ricchezza. La storia ci insegna che la corruzione dei sistemi monetari porta al decadimento morale, al collasso sociale e alla schiavitù. Poiché la tentazione di manipolare il denaro si è sempre dimostrata troppo forte perché l'umanità possa resistere, l'unico antidoto per questo veleno è un denaro incorruttibile: Bitcoin.

I contraffattori sono schiavisti

"La conoscenza rende un uomo inadatto a essere uno schiavo."
- Frederick Douglass

Nell'antica Africa occidentale, le perle di aggry, piccole perle di vetro decorative, furono usate come denaro per molti secoli. Di origini incerte, queste perle erano un mezzo di trasferimento di ricchezza tra le persone nel commercio (come denaro) e attraverso le generazioni (come dote o cimeli). Quando gli esploratori europei apparvero in Africa nel XVI secolo, fu loro subito evidente che le perle di aggry erano molto apprezzate dai locali africani. Poiché la tecnologia per la produzione del vetro in Africa era all'epoca primitiva, le perle di aggry erano difficili da produrre e, quindi, possedevano una proprietà monetaria che ne sosteneva il valore di mercato.

In Europa, la tecnologia per la produzione del vetro era più sofisticata; perle contraffatte virtualmente identiche alle perle di aggry potrebbero essere prodotte in serie a basso costo. Cogliendo l'opportunità economica, molti europei furbi iniziarono presto a organizzare spedizioni in Africa occidentale, spedendo enormi quantità di perline di aggry (indistinguibilmente contraffatte) sapientemente modellate negli impianti di produzione del vetro europei. Questo schema è stato una delle prime operazioni di contraffazione di denaro su larga scala conosciute al mondo. Ciò che seguì a questa esportazione apparentemente innocua di perle di vetro fu un saccheggio pluridecennale della ricchezza, delle risorse naturali e, in definitiva, del tempo dell'Africa.

Quando le navi europee arrivarono sulle coste africane, molte con gli scafi pieni di perle di vetro, i locali scambiarono prontamente i loro sudati beni con quelle che credevano fossero preziose perle di aggry. Nel corso di decenni, questo scambio di beni reali con perline contraffatte ha facilitato una confisca surrettizia della ricchezza africana da parte degli europei, un episodio criminale al rallentatore che ha paralizzato la società africana per i secoli a venire. Le perle di Aggry sarebbero poi diventate note come "perle di schiavo"; man mano che gli africani appena impoveriti diventavano disperati, alcuni furono costretti a vendere se stessi o altri come schiavi dei loro usurpatori europei. Le perle degli schiavi, uno dei tanti sistemi monetari della storia armati di falsari, sono diventati fondamentali nel multi-secolo del commercio di schiavi transatlantico.

Per una barbara ironia della storia, le navi che sbarcano in Africa piene di perle di aggry (contraffatte) partirono più tardi per le coste europee e americane con carichi utili di prezioso materiale umano. Inumani e implacabilmente precisi, i padroni di queste navi schiave imballarono strettamente i loro scafi con schiavi africani, proprio come le perle di vetro che venivano utilizzate per acquistare il loro carico umano prigioniero.

Purtroppo questo saccheggio della ricchezza non è stato un episodio isolato. Le strisce di stoffa erano un'altra forma di denaro usata nell'antica Africa, che divenne un mezzo di transazione consolidato nel corso di molti secoli di rapporti con i commercianti musulmani del nord. Le tribù africane locali presto iniziarono a produrre queste strisce di stoffa - conosciute colloquialmente come panos - ma furono superate dai metodi di produzione più efficienti impiegati dai portoghesi. Ne seguì un accordo economico perversamente redditizio, in cui i portoghesi usavano i panorami per acquistare schiavi africani che venivano poi messi al lavoro producendo proprio le strisce di stoffa con cui era stata rubata la loro libertà. Come lo storico scozzese Christopher Fyfe ha descritto questo terribile rapporto commerciale:

“Alcuni degli schiavi erano tessitori di professione e tessevano il cotone in panni di campagna come avevano fatto sulla terraferma. Furono introdotti nuovi modelli elaborati di tipo nordafricano e dalla metà del XVI secolo i panorami di Capo Verde [strisce di stoffa] venivano regolarmente esportati in Guinea per essere scambiati con schiavi".

Attirati da un potenziale di profitto virtualmente illimitato, i produttori portoghesi di panos istituirono presto un monopolio sponsorizzato dallo stato chiamato Grão Pará e Maranhão Company, che imponeva l'uso delle sue operazioni di deposito e di scambio per tutti i flussi finanziari denominati in panos. Questa società imponeva l'uso di panorami per il pagamento delle tasse, per denominare con la forza contratti di tratta degli schiavi e per assumere soldati. Per citare solo un esempio simile e non casuale oggi: il governo degli Stati Uniti impone l'uso dei dollari per la riscossione delle tasse, come moneta a corso legale, come valuta nominale per i contratti sul petrolio (lo schiavo energetico) della modernità) e come valuta di riserva internazionale (il famigerato "privilegio esorbitante").

Eventi sorprendentemente simili a perline e panorami di aggry si stanno verificando oggi in tutta l'economia globale: il dollaro USA in tasca, quello che hai sacrificato così tanto per ottenere, è stato recentemente prodotto in serie dal governo degli Stati Uniti con una pressione (quasi senza sforzo) di un tasto. Allo stesso modo in cui gli europei avevano accesso a una tecnologia di produzione del vetro superiore che dava loro la possibilità di falsificare denaro a basso costo, o la produzione di panorami monopolizzati portoghese, le banche centrali hanno il privilegio esclusivo di produrre denaro a un costo quasi zero, confiscare a volontà la ricchezza di tutti gli utenti di dollari. Anche se meno visibili e apertamente violente, le banche centrali oggi svolgono operazioni utilizzando gli stessi metodi di furto armati di quelli usati dagli astuti europei contro ignari africani.

Le storie dell'azione umana legate agli aggry beads e ai panorami contengono lezioni importanti per le società che soffrono a causa della banca centrale: coloro che possono monopolizzare la produzione di moneta diventano di fatto operatori di contraffazione di valuta che rubano il lavoro umano per sempre. Quando le forze del libero mercato vengono manipolate, i produttori acquisiscono una capacità asimmetrica di fissare i prezzi senza riguardo alle preferenze dei clienti, trasformando così le democrazie economiche in dittature e la libertà in tirannia. Per soldi, ciò implica che i monopolisti possono acquisire tempo umano (ovvero lavoro) sul mercato a un prezzo ingiusto. Detto in modo diverso: i monopolisti del denaro possono rubare il tempo umano, un potere malevolo che li rende effettivamente schaivisti.

Un diritto esclusivo di produrre denaro senza riguardo per le pressioni competitive del mercato è un apparato di schiavitù, un vile privilegio che i monopolisti possono preservare solo attraverso l'inganno e la violenza.

Perline di aggry e panorami contraffatti erano armi usate per acquisire tempo umano; atti che hanno portato al furto diretto di 12,5 milioni di vite umane tra il 1501 e il 1806 (e al furto indiretto della loro progenie). La tratta degli schiavi transatlantica era un olocausto al rallentatore per gli africani; circa 2 milioni di persone morirono durante il transito attraverso la famigerata Tratta atlantica, e coloro che sopravvissero trascorsero il resto della loro vita da svegli lavorando faticosamente o partorendo bambini per rifornire le scorte del loro schiavista. Quantificando questa atrocità da una prospettiva economica (senza contare i nati in schiavitù): supponendo che uno schiavo medio possa lavorare 5.000 ore ogni anno per 40 anni, l'incredibile tempo totale rubato ammonta a oltre 2,5 T (2.500.000.000.000) ore, o 6,8 miliardi di ore rubate all'anno per 365 anni (link alla fonte).

La tratta degli schiavi transatlantica era una parodia tanto raccapricciante quanto gigantesca; se solo i monopoli della produzione monetaria avessero affrontato la concorrenza del libero mercato, questo orrore della storia umana non avrebbe raggiunto una scala così colossale. Nella competizione di mercato (non violenta), le azioni dei produttori sono guidate dalle preferenze dei clienti: una dinamica che guida prezzi bassi e innovazione tecnologica. In assenza di questa responsabilità, i produttori sono incentivati a fare tutto il necessario per espandere la loro quota di mercato, fino a includere la coercizione violenta. Semplicemente, le pressioni del mercato mantengono le persone oneste: in quanto tali, le strutture dei mercati e la morale sono reciprocamente intrecciate.

Mercati, sovranità e moralità

"Per essere morale, un atto deve essere libero."
- Murray N. Rothbard

La competizione è un processo naturale di scoperta: nello sport è il modo in cui scopriamo quale squadra è più competente in ogni singola partita; durante un'intera stagione di gioco, la competizione ripetuta è il modo in cui scopriamo quale squadra è la migliore in assoluto. Nei mercati liberi, la concorrenza è l'insieme dei giochi giocati per scoprire le "soddisfazioni dei desideri": ogni imprenditore fa delle "scommesse" (investimenti di capitale, denaro e tempo) mentre cerca di dimostrare che i propri concorrenti si sbagliano sul mercato offrendo risultati migliori, soluzioni più veloci o più economiche ai problemi che i loro clienti vogliono risolvere. La concorrenza di mercato è il catalizzatore del lavoro onesto e del vero progresso per la civiltà. Come dicevano i pragmatici americani: "la verità è la fine dell'indagine" - in questo senso, il libero mercato può essere pensato come un contesto di indagine continua che punta alla verità. Le idee che la competizione genera, che sopravvivono alle sue continue inquisizioni imprenditoriali, sono le nostre migliori approssimazioni di verità, come disse William James:

“Qualsiasi idea su cui possiamo cavalcare ... qualsiasi idea che ci porterà prosperamente da qualsiasi parte della nostra esperienza a qualsiasi altra parte, collegando le cose in modo soddisfacente, lavorando in sicurezza, risparmiando manodopera; è vero solo per così tanto, vero fino in fondo, vero strumentalmente."

Pragmaticamente, la verità è difficile da distinguere da ciò che è più utile. Nei forum di libero scambio, la verità viene generata sotto forma di prezzi accurati, strumenti utili e virtù individuali. I prezzi rappresentano dinamicamente le concomitanze degli operatori di mercato sui rapporti di cambio relativi, una derivazione di innumerevoli decisioni commerciali nel tempo. Uno strumento di utilità superiore è la manifestazione della conoscenza attuale più acuta dell'umanità per risolvere un problema specifico. In altre parole: quando gli imprenditori indagano sulla natura della realtà attraverso la sperimentazione, gli strumenti che producono - e la struttura della conoscenza con cui questi strumenti sono configurati - si adattano in base alle preferenze del cliente fino a quando una o poche soluzioni preferite diventano dominanti sul mercato. La virtù e la competenza competitiva sono i tratti caratteriali infusi negli imprenditori di successo che riescono a sopravvivere alle continue pressioni economiche che li rendono responsabili della generazione di profitti. Questa funzione di ricerca della verità dei mercati liberi è intrinsecamente iterativa: i prezzi, gli strumenti e le virtù cambiano costantemente in base alle condizioni di mercato.

I "punti" nei giochi di scoperta basati sul mercato sono denominati in denaro, lo strumento utilizzato per calcolare, negoziare ed eseguire operazioni in modo più efficace. La concorrenza di mercato è il processo che mantiene i produttori onesti: quando viene soppressa attraverso la coercizione o la violenza - come avviene all'interno dei "monopoli legali" - la verità viene distorta in prezzi inaccurati, strumenti di bassa qualità e malvagità individuale. Per i produttori di denaro, monopolizzare significa che i produttori disonesti diventano falsari e ottengono un dominio (ingannevole e violento) sul tempo umano.

Contrariamente alla saggezza convenzionale, il denaro non è "la radice di tutti i mali", in realtà è solo uno strumento per scambiare tempo (o lavoro), il mezzo con cui i partecipanti al mercato si significano reciprocamente sacrifici e successi nella storia delle transazioni economiche. Come tutti gli strumenti, il denaro non ha una moralità propria. Gli strumenti sono amorali, nel senso che possono essere usati sia per scopi buoni che per scopi malvagi. Il risultato morale dell'utilizzo di uno strumento dipende inestricabilmente dall'intenzione del suo utente. Il denaro è uno strumento di scambio temporale, ma (come abbiamo visto) può anche essere maneggiato maliziosamente per rubare il tempo, allo stesso modo si può usare un martello per costruire una casa o colpire un teschio.

Più precisamente, il denaro - insieme ai suoi precursori dell'azione e della parola - è "la radice di ogni sovranità": l'autorità di agire nel mondo come si ritiene opportuno. La sovranità - una parola etimologicamente associata a monarchia, denaro e regalità - si riferisce al luogo del potere supremo nella sfera dell'azione umana. Secondo la Legge Naturale, la sovranità è intrinseca all'individuo, poiché ogni persona deve decidere consapevolmente quali azioni intraprendere, nonostante le influenze esogene che può affrontare. In ognuno di noi vive un santuario interiore della fonte generativa della sovranità - un principio inviolabile della ragione noto come logos. Uno strato di interfaccia tra i domini primari dell'esperienza - ordine e caos - il logos è la caratteristica distintiva dell'umanità: la nostra capacità di raccontare e credere alle storie è ciò che distingue l'uomo dall'animale. Victor Frankl chiama questo spazio interiorizzato "l'ultima libertà umana":

"L'ultima delle libertà umane: scegliere l'atteggiamento di una persona in un dato insieme di circostanze, scegliere la propria strada. E c'erano sempre delle scelte da fare. Ogni giorno, ogni ora, offriva l'opportunità di prendere una decisione, una decisione che determinava se ti saresti sottomesso o meno a quei poteri che minacciavano di derubarti di te stesso, della tua libertà interiore; che ha determinato se diventi o meno il giocattolo delle circostanze, rinunciando alla libertà e alla dignità ... "

Dalla sovranità, deriviamo la parola regno, che comunemente si riferisce a un periodo di governo reale. La maggior parte di noi ora vive in un'era ormai passata di sottomissione a una famiglia reale, e la nostra concezione della civiltà della sovranità si è costantemente decentralizzata nel tempo, avvicinandosi a un chiaro riflesso della Legge Naturale. Mentre Jordan Peterson traccia questa progressione storica:

“Prima di tutto, l'unico sovrano era il re. Quindi i nobili divennero sovrani. Allora tutti gli uomini divennero sovrani. Poi è arrivata la rivoluzione cristiana e ogni singola anima, impossibilmente, è diventata sovrana. Quell'idea di sovranità e valore individuale è il presupposto fondamentale dei nostri sistemi legali e culturali, quindi camminiamo tutti in giro agendo come se ognuno di noi fosse un centro divino del logos. Ci garantiamo a vicenda il rispetto dei singoli cittadini che sono sovrani e sono uguali davanti alla legge".

Alla base della civiltà occidentale oggi vi è il precetto che la sovranità dell'individuo è considerata superiore allo stato: una convinzione incarnata al centro di principi legali come l'habeus corpus, la presunzione di "innocente fino a prova contraria" e la libertà di diritti di parola.

La libertà di parola è essenziale per una società pacifica, poiché le nostre idee devono essere libere di scontrarsi e risolvere i conflitti in modo che i nostri corpi non lo facciano. La parola è nata negli esseri umani come risultato diretto del nostro sviluppo evolutivo: una volta che una posizione verticale è stata adottata dai nostri primati ancestrali, il nostro campo visivo è stato ampliato e le nostre mani sono diventate più abili nel manipolare l'ambiente naturale poiché non erano più necessarie per la locomozione. Recentemente dotati di pollici opponibili, abbiamo sviluppato una destrezza che ci ha permesso di caratterizzare il mondo naturale in modi utili, come ordinare le cose, contare e creare strumenti. La muscolatura sottile del viso e della lingua si è evoluta insieme a questa precisione della mano, dando origine al linguaggio parlato, che ha completato la capacità della mano di categorizzare il mondo e la capacità della mente di comprenderlo (anche il nostro dialogo interno è composto dalla parola). La capacità di riconfigurare manualmente il mondo ha rafforzato la nostra capacità astrattiva di farlo verbalmente, formando così una dinamica di feedback tra queste due facoltà che definiscono l'uomo. Questa coevoluzione dell'artigianato e dell'articolazione verbale ha portato naturalmente al commercio e (molto semplicemente) la cosa più scambiabile in qualsiasi società commerciale è il suo strumento più importante: il denaro.

Visto in questo modo, il denaro è una derivazione diretta dell'azione e della parola: tutti e tre i media essenziali per l'autoespressione sovrana. In questo senso, il denaro può essere considerato una forma di parola in sé e per sé: il linguaggio del valore. Porre limitazioni all'uso di questo linguaggio (lo scopo delle banche centrali) è proporzionalmente catastrofico alla limitazione della libertà di parola (che può portare ad assurdità come numeri illegali). La libertà di parola scava la fossa del dispotismo, mentre la sua soppressione è il marchio di fabbrica dei regimi totalitari. In effetti, il primo sforzo di ogni aspirante dittatore è sempre quello di limitare la voce del dissenso, di oscurare la luce dell'indagine che si irradia dal logos. Il 20 ° secolo ha avuto molte dittature che sopprimevano i loghi, ne nomineremo due:

"Nel 1917, i bolscevichi russi si mossero per limitare la libertà di parola proprio il giorno dopo il colpo di stato di ottobre. Hanno adottato il "Decreto sulla stampa", che ha chiuso tutti i giornali "seminando discordia con la distorsione diffamatoria dei fatti". Allo stesso modo, solo pochi mesi dopo essere salito al potere nel 1933, i nazionalsocialisti tedeschi iniziarono a bruciare libri e il Ministero della Propaganda introdusse una rigida censura.

Logos (λόγος) è una parola greca che significa "rapporto" o "parola", il principio alla base delle comunicazioni interpersonali, che sono in gran parte condotte tramite parole e prezzi (che sono rapporti di cambio espressi in termini monetari). Sia le parole che i prezzi sono "comparativi categorici", protocolli per incapsulare, contrastare e comunicare diversi aspetti della realtà - qui vive il potere del logos divino di rendere ordine dal caos. Nel linguaggio, considera come tutte le parole abbiano un significato relativo l'una all'altra: tutte le definizioni sono composte da altre parole. Nei mercati, l'intersezione tra offerta oggettiva e domanda soggettiva è il prezzo: una figura dinamica che riflette il consenso dei loghi collettivi sul rapporto di cambio di un determinato bene con qualsiasi altro bene (per semplicità, espresso nel linguaggio comune della matematica economica: il denaro).

Per quanto riguarda il denaro, i governi corrompono la modalità di determinazione del prezzo dell'espressione comparativa violando costantemente l'offerta di moneta (tramite l'inflazione) e contemporaneamente costringendone la domanda (tramite leggi sul corso legale e sulla riscossione delle tasse). Distorcere la naturale scoperta dei prezzi, manipolare i loghi collettivi, equivale a pervertire la vox populi, la voce delle persone. George Orwell una volta disse: "Se la libertà significa qualcosa, significa il diritto di dire alle persone ciò che non vogliono sentire". L'incapacità di dire la verità (con le parole) o di dimostrare che gli altri hanno torto sul mercato (con i prezzi) è la morte della libertà; come il XX secolo ci ha dolorosamente insegnato, restringere il logos è una scivolosa pendenza verso il totalitarismo. La libera espressione in tutte le forme è antecedente alla corretta azione morale.

Come la parola, il denaro manca di una sua moralità intrinseca. Tuttavia, il suo carattere economico influenza gli standard morali, come ci ha insegnato Buddha: "Il denaro è la peggiore scoperta della vita umana, ma è il materiale più affidabile per testare la natura umana". Il denaro onesto incoraggia azioni rette e il denaro disonesto induce a rischio morale. Per comprendere l'impatto del denaro sulla moralità, si consideri il caso (ipotetico) di un produttore di vino che vive in un'economia basata su banche centrali. Sa che la sua banca centrale ha recentemente raddoppiato l'offerta di moneta stampando trilioni di dollari per "salvare l'economia" e ora si trova di fronte a tre opzioni:

* Per semplicità, ignoreremo l'irregolarità spaziotemporale dell'inflazione.

Se l'enologo sceglie la prima opzione, subisce una perdita del 50%. Se decide di annacquare il suo vino, froda i suoi clienti vendendo loro un prodotto di qualità inferiore. Se raddoppia il prezzo per mantenere la qualità, rischia di perdere clienti a favore di concorrenti meno onesti che sono disposti a scendere a compromessi sulla qualità. Poiché la diluizione del vino con l'acqua è difficile da rilevare (per i non intenditori) e offre un guadagno finanziario immediato, tutti i produttori di vino sono fortemente incentivati ​​a frodare i propri clienti quando l'inflazione colpisce (causa di scandali del vino). Allo stesso modo, l'inflazione monetaria incentiva i venditori di tutti i settori a ingannare i propri clienti. L'inflazione impone la tentazione del furto ai cuori dei venditori, costringendoli a soppesare il benessere finanziario con l'integrità morale. In questo modo, l'inflazione è una malattia infettiva per il tessuto morale della società. Il denaro resistente all'inflazione, quindi, è un antidoto a una moralità sociale afflitta. In questo senso (di fondamentale importanza), Bitcoin - l'unico denaro con un tasso di inflazione terminale dello 0% - è la cura per molti dei cancri morali che stanno crivellando il nostro mondo.

Il denaro è una fonte di grande tentazione, in quanto può essere considerato la "lista di chi possiede cosa", poiché il denaro può (per definizione) essere utilizzato per acquistare qualsiasi cosa sul mercato. Quando un gruppo singolarmente privilegiato (un monopolio) può creare denaro dal nulla, può modificare arbitrariamente questo "elenco di chi possiede cosa" e ha un potente incentivo a farlo a proprio vantaggio. Questo punto di vista del "denaro come registro della proprietà" getta luce sull'impulso sottostante per la banca centrale, un'istituzione che si arroga come "padrone della lista" con il privilegio esclusivo di promuovere gli interessi dei suoi azionisti privati, anche a scapito della schiavitù tutti gli altri.

Dal momento che tutto nel mercato richiede sacrifici di tempo umano per produrre (anche la terra ha bisogno di mani per essere venduta), possiamo dire che il denaro è il tempo umano simboleggiato. Allo stesso modo un certificato azionario è il titolo del capitale della società, il denaro è il titolo del tempo umano; le persone sacrificano tempo per guadagnare denaro che possono poi spendere in sacrifici commisurati da altri. Chiaramente, uno strumento in grado di controllare il tempo umano è un oggetto di grande tentazione, in quanto è una potente fonte di potere (definito dalla fisica come lavoro nel tempo). La brama di potere è la motivazione della maggior parte delle guerre, che tipicamente coinvolgono i tentativi di acquisire con la forza capitale, cibo o territorio. E la mancanza di potere è strettamente correlata all'infelicità, il che rende affascinante il suo consolidamento, come disse Filone Giudaico:

"Nessuno schiavo è veramente felice, perché quale miseria più grande c'è che vivere senza potere su nulla, incluso se stessi?"

Il denaro è sempre stato un elemento fondamentale delle nozioni di sovranità e schiavitù dell'umanità. Quando è selezionato naturalmente dai processi del libero mercato, il denaro è il culmine del logos collettivo: una sintesi di espressioni di auto-sovranità individuali. Ma il denaro naturale è stato dirottato da tiranni artificiali: il motivo per cui oggi chiamiamo gli stati "sovrani" è solo perché sono le bande che detengono la maggior parte del denaro scelto liberamente nel mondo: l'oro.

I cosiddetti Stati sovrani

"Non sapevo di essere uno schiavo fino a quando non ho scoperto di non poter fare le cose che volevo."
- Frederick Douglass

Per oltre 5.000 anni, i metalli preziosi sono stati preferiti come denaro poiché soddisfacevano al meglio le sue cinque proprietà: divisibilità, durata, portabilità, riconoscibilità e scarsità. L'oro è venuto a regnare supremo a causa di tutti i metalli monetari, era il più scarso. La scarsità è probabilmente la proprietà più importante del denaro, poiché senza una garanzia di limitazione dell'offerta, qualcuno cede sempre alla tentazione di gonfiare e rubare il valore in esso immagazzinato (vedi: perle di aggry, denaro di stoffa panos o valute legali oggi).

I governi hanno sempre interceduto nel mercato del denaro per requisire operazioni di conio e deposito di monete d'oro, che cercavano entrambe di migliorare le proprietà di divisibilità, portabilità e riconoscibilità del denaro emettendo monete standardizzate o ricevute di deposito. Monopolizzando queste attività di "funzione di certificazione", lo stato ha trasferito il peso della fiducia dalle parti che effettuavano transazioni su se stesso. Gli stati nel corso della storia hanno sempre fatto loro (esclusivo) compito di certificare il valore (peso o finezza) del denaro (monete o lingotti) e dei sostituti del denaro (ricevute di deposito di carta). Ricorda: l'isolamento dalla concorrenza interrompe il processo di scoperta della verità generato dal libero mercato; per questo motivo, la fiducia riposta in un monopolio finisce sempre in frantumi.

Tutte le valute nazionali sono nate come promesse di carta per denaro reale. Oggi, queste valute non sono più rimborsabili con denaro reale, e invece sono state trasformate in promesse perennemente non mantenute chiamate valute legali. I governi richiedono alle società (una restrizione dei loghi collettivi) di effettuare transazioni in questi sostituti del denaro e si riservano il diritto esclusivo di manipolare le loro forniture come mezzo per sottrarre ricchezza (ovvero rubare tempo) ai cittadini. In effetti, le valute fiat sono debiti non garantiti che subiscono un default al rallentatore mentre il loro uso è imposto alla società. Nel frattempo, le banche centrali continuano ad accumulare denaro reale - l'oro - e ad effettuare il regolamento finale l'una con l'altra in questo mezzo di scambio autentico e scelto dal libero mercato.

Visto in questo modo, "stampare moneta" si riferisce in realtà alla contraffazione di valuta - la produzione di false promesse, poiché le valute non sono più legate al denaro reale. Detto semplicemente: la valuta fiat è una bugia vivente. Indipendentemente dal fatto che lo si consideri uno strumento o un'arma (a seconda delle soggettività dell'intenzionalità dell'utente), manipolare l'offerta di denaro è oggettivamente utile per una sola cosa: infliggere disuguaglianze di ricchezza (rubando tempo). Come dice G. Braschi: "Ogni strumento è un'arma (se lo tieni bene)." Come mezzo per ottenere un vantaggio nelle gare di volontà, la contraffazione di valuta è un'arma.

In tempi di guerra, le nazioni belligeranti hanno tentato di falsificare le valute avversarie per causare iperinflazione. Ad esempio, la Germania nazista aveva in programma di bombardare l'Inghilterra con banconote contraffatte per sabotare la loro economia. E nel Giappone imperiale, il Noborito Laboratory ha sperimentato operazioni di contraffazione di valuta come strategia di sovversione economica. In tempi di pace, la contraffazione di valuta è dominio esclusivo della banca centrale, la cui "politica monetaria espansiva" aumenta l'offerta di moneta, diciamo, del 7% all'anno, cioè rubando solo il 7% della ricchezza dei detentori di dollari (un accumulo di tempo -risparmio) ogni anno tramite operazioni di contraffazione.

Naturalmente, quando le circostanze diventano troppo incerte, i partecipanti al mercato ricorrono naturalmente alla riduzione al minimo della fiducia dell'oro fisico, poiché i sostituti del denaro sono (nella migliore delle ipotesi) promesse di ricevere denaro in futuro, sono vulnerabili al default. A differenza delle valute legali, l'oro è un'espressione dei loghi collettivi, non l'obbligo di una controparte. Lo stato autodichiarato "sovrano" è un modello di business costruito sulla confisca di denaro auto-sovrano come l'oro e l'argento. Le proprietà monetarie superiori dell'oro ne hanno fatto la forma più preziosa di moneta auto-sovrana nella storia, un regno che ha mantenuto da prima della fondazione dell'antico Egitto.

Le Grandi Piramidi

“Ci sono due modi per conquistare e rendere schiavo un paese. Uno è per la spada. L'altro è per debito."
- John Adams

L'antico Egitto è l'archetipo della tirannia nella Bibbia. L'Egitto è rinomato per le sue Grandi Piramidi, monoliti costruiti sul dorso del lavoro degli schiavi. In effetti, la grandiosità di queste costruzioni deve un grande debito di gratitudine ai molti schiavi il cui tempo è stato rubato dai Faraoni, maestri dell'Antico Egitto. Per ottenere un barlume di comprensione di quanto fosse arduo il processo di costruzione anche per una singola Grande Piramide, considera questo punto dati dal libro Heroes of History di Will Durant:

"Secondo Erodoto ... la piramide stessa ha richiesto il lavoro di 100.000 uomini per venti anni."

Per quantificare questo furto di tempo agli schiavi egiziani in modo più preciso, assumendo ancora una volta che ogni schiavo trascorra 5.000 ore all'anno impegnato in lavori manuali, una forza lavoro di 100.000 schiavi che costruiscono per 20 anni equivale a 10 miliardi di ore di tempo rubato. Una quantità impressionante di ore di lavoro condannate alla brutalità della schiavitù fisica durante la costruzione di un'unica Grande Piramide, ma (terribilmente) ancora meno del tempo rubato dai più grandi schemi piramidali della storia umana: le valute legali. Come aveva predetto Henry Ford:

"È un bene che le persone della nazione non capiscano il nostro sistema bancario e monetario, perché se lo facessero, credo che ci sarebbe una rivoluzione prima di domani mattina".

Uno schema piramidale è una truffa sugli investimenti basata su una configurazione gerarchica del network marketing, in cui i partecipanti di livello superiore traggono profitto a spese di quelli inferiori. Le valute Fiat sono schemi piramidali eretti dalle banche centrali, che limitano l'accesso e sopprimono il prezzo dell'oro, che altrimenti supererebbe le loro valute inferiori sul mercato libero, poiché l'oro è abbastanza scarso e mantiene il suo valore nel tempo. L'uso di valute legali è obbligato dalle leggi sul corso legale e fiscali. Può essere difficile credere che la valuta più popolare al mondo sia uno schema piramidale, ma la simbologia del dollaro USA racconta la sua storia:

Novus Ordo Seclorum è il latino per "Nuovo ordine dei secoli" - questo simbolo è apparso subito dopo la fondazione della Fed: forse si riferisce al nuovo sistema di schiavitù implementato sotto il monicker di "banca centrale".

Dopo un lungo gioco di prestigio da parte dei governi, questi schemi piramidali arrivarono a dominare il mondo. Le valute Fiat sono sostituti del denaro basati sul debito controllati dalle banche centrali, che impongono queste reti monetarie agli utenti e sopprimono tutta la concorrenza nel mercato in modo coercitivo o violento (simile alla società Grão Pará e Maranhão). La cosa più spregevole è che sono le persone più povere della società - che (per necessità) detengono la maggior parte della loro ricchezza in valuta fiat - siano le più vittimizzate di questo sistema fraudolento.

All'apice degli schemi piramidali delle valute legali c'è l'oro: una tecnologia selezionata come moneta dalla libera scelta cumulativa (i loghi collettivi) di innumerevoli imprenditori nel corso della storia. Le astrazioni dell'oro in valuta cartacea furono introdotte esclusivamente per renderlo più conveniente per lo scambio, non per sostituirlo. Nel corso del tempo, l'opzione di riscattare la valuta in cambio di oro è stata eliminata, dando ai governi il pieno controllo sulla scarsità di valuta e quindi una capacità illimitata di confiscare la ricchezza ai propri cittadini compromettendone l'offerta.

In effetti, ogni volta che viene stampata una nuova unità di valuta fiat (chiamata eufemisticamente "quantitative easing" o QE dalle banche centrali), vengono posti nuovi strati allo schema piramidale dall'alto verso il basso, e i costi inflazionistici vengono esternalizzati a quelli che utilizzano fiat come riserva di valore. Peggio ancora, ogni unità di valuta fiat è soggetta a leva, in modo che un'unità viene moltiplicata per diversi ordini di grandezza nel momento in cui diventa parte dell'offerta di moneta generale. Guardando la Fed come un esempio specifico: dopo aver compensato le entrate delle commissioni di servizio per se stessa (per finanziare le sue operazioni e un dividendo annuo del 6% ai suoi azionisti non divulgati), la Fed utilizza i nuovi dollari fiat per acquistare il debito del governo degli Stati Uniti. I dollari fiat appena stampati (più accuratamente, generati elettronicamente) vengono quindi distribuiti a discrezione dei burocrati governativi, che (non sorprende) tendono a favorire i banchieri, le società e i lobbisti che pagano le loro campagne politiche. Detestabilmente, questa dinamica rialloca la ricchezza dai poveri ai ricchi (Robin Hood si vergognerebbe).

Finché le persone rimangono sufficientemente passive ma produttive, questi schemi piramidali possono essere costruiti sempre più in alto e continuano a funzionare come arma di estrazione di ricchezza (furto di tempo) per i loro perpetratori politici. Tuttavia, poiché non ci sono pranzi gratuiti in questo universo, questa espansione dell'offerta di valuta fiat non può continuare per sempre. Poiché gli strati continuano ad accumularsi round dopo round di QE e le persone sono implicitamente tassate sempre più duramente a causa dell'inflazione dei prezzi, la fiducia nella valuta diminuisce. Come ha detto Hemingway sulla bancarotta, questo avviene dapprima gradualmente, poi all'improvviso quando l'inflazione cede il passo all'iperinflazione: in primo luogo si intende facilitare un collasso totale del trust money. A questo punto, il "padrone della banca centrale" ha spinto troppo i suoi "cittadini schiavi fiat", mentre finalmente raggiungono il limite del loro sostentamento economico.

Fortunatamente, grazie a Bitcoin, questi schemi piramidali finanziari non possono più essere protetti dalla concorrenza diretta (come lo sono dall'oro). Tutte le valute fiat dipendono in modo critico dalla capacità delle banche centrali di sottomettere la concorrenza, il processo di scoperta che altrimenti interromperebbe la loro illusione. Possedere il 20% dell'offerta mondiale di oro conferisce alle banche centrali un'influenza significativa sul suo prezzo, che sopprimono attivamente nei mercati della carta. Senza intervento, le valute legali collasserebbero rapidamente alla proposta di valore superiore dell'oro come moneta, poiché le persone preferiscono sempre una moneta che mantiene il suo valore nel tempo (rimanendo scarsa). A questo proposito, Bitcoin - l'unico "oro digitale" al mondo - rappresenta un importante passo avanti: una tecnologia monetaria che è dirompente per l'oro, resistente alla soppressione competitiva da parte delle banche centrali e la scoperta unica della scarsità assoluta.

Tutti i soldi mostrano una dinamica di valutazione di marketing multilivello: per Bitcoin, i primi utenti beneficiano in modo sproporzionato anticipando l'adozione successiva da parte di altri (il processo di bootstrap economico di Bitcoin è caratterizzato da un ciclo virtuoso). Ma a differenza delle forniture inconoscibili degli schemi piramidali di valute legali, Bitcoin ha un'offerta universalmente nota. Per le valute legali, gli "early adopter" sono perennemente quelli che hanno accesso alla stampa; un'asimmetria posizionale (un privilegio politico) che rende il gioco ingiusto.

Un sistema più simmetrico, Bitcoin è caratterizzato in modo univoco da informazioni perfette, il che significa che tutti i partecipanti al mercato possono vedere le regole che lo governano, verificare che non ci saranno mai più di 21 milioni di unità e determinare esattamente quando ciascuna verrà prodotta. Nel gioco di Bitcoin, tutta l'inflazione inaspettata dell'offerta è ottimizzata per i possessori allo zero assoluto. L'informazione perfetta è un prerequisito del concetto economico di concorrenza perfetta: una condizione di mercato ideale (ma irraggiungibile) in cui la competitività è completamente libera da regolamentazioni inutili e la generazione di ricchezza è massimizzata. Una grande promessa di Bitcoin è quella di avvicinare i mercati globali a questo stato di perfezione economica separando denaro e stato.

Adagiato in strati di permanenza, questa piramide "oro digitale" supera le incertezze innate delle valute legali. Poiché il denaro è "un'assicurazione contro l'incertezza", la sua domanda è incentrata sulla relativa certezza delle sue proprietà monetarie; e Bitcoin ottimizza per tutti e cinque: mostra la divisibilità, la durabilità, la portabilità e la riconoscibilità delle informazioni pure; e la scarsità di tempo. Come la morte e le tasse, la certezza di "21 milioni di bitcoin" non può essere confutata. Insieme all'incentivo a una futura adozione in prima linea di questo denaro digitale, assolutamente scarso e a prova di furto, Bitcoin è una gravità teorica del gioco, a cui il mercato globale semplicemente non può sfuggire. Paradossalmente, è proprio questa ineluttabilità che sta portando alla liberazione di sempre più schiavi fiat in tutto il mondo.

L'assoluta scarsità della piramide monetaria Bitcoin supera sempre di più gli schemi piramidali di valuta fiat man mano che crescono relativamente più alti e meno affidabili attraverso l'espansione dell'offerta. Alla fine, questi proverbiali "castello di carte" collassano nella piena trasparenza e certezza del Bitcoin. Che sia compreso o meno dagli operatori di mercato in qualsiasi momento, nella sfera del denaro, il conosciuto serve come protezione dall'ignoto.

Visto in questo modo, abbiamo molto di cui sperare nel mondo, poiché finalmente c'è una moneta perfettamente conoscibile, un'alternativa a prova di corruzione al sistema completamente immorale della banca centrale. Bitcoin è denaro onesto che libera il mondo dalla falsità della valuta fiat. In un senso trascendentale, Bitcoin potrebbe effettivamente essere ciò che gli antichi alchimisti passarono secoli a perseguire: la sostanza incorruttibile - chiamata lapis philosophorum nei testi arcaici - che servirebbe da antidoto alla corruzione del mondo. Come ha scritto Jordan Peterson sull'alchimia nel suo profondo libro Maps of Meaning:

"La sequenza della trasformazione alchemica era parallela alla Passione di Cristo, parallela al mito dell'eroe e alla sua redenzione. Il messaggio essenziale dell'alchimia è che il rifiuto individuale della tirannia, la ricerca volontaria dell'ignoto e del terrificante - basata sulla fede nell'ideale - può generare una trasformazione individuale così travolgente che il suo equivalente può essere trovato solo nel più profondo dei miti religiosi ... lapis philosophorum è "agente di trasformazione", equivalente al mitologico eroe redentore - in grado di trasformare "metalli vili in oro". È, in quanto tale, qualcosa di più prezioso dell'oro, proprio come l'eroe è più prezioso di qualsiasi sua produzione concreta".

Le metodologie alchemiche erano "proto-scienza": processi sperimentali praticati per migliaia di anni che furono fondamentali per lo sviluppo successivo del metodo scientifico (anche Isaac Newton era un alchimista). Come scuola di pensiero, l'alchimia era un "fork" della Chiesa basata sulla convinzione che la conoscenza redentrice potesse essere trovata nel laboratorio della natura (un concetto eretico all'epoca). Essendo all'avanguardia del successo tecnologico umano, esistente come l'unico denaro caratterizzato da una fornitura a prova di manipolazione e ispirando profonde trasformazioni nelle vite dei veri credenti, forse Bitcoin è in realtà il lapis philosophorum perseguito dagli alchimisti per secoli - la sostanza incorruttibile che dà ribellione per dichiarare la tirannia e, così facendo, avvicinare l'umanità a Dio. Bitcoin è la verità e, per definizione, Dio è espresso nel discorso veritiero che rettifica le gerarchie patologiche. O come ha detto Benjamin Franklin:

"La ribellione ai tiranni è obbedienza a Dio".

Come la libertà, l'amore e la verità, Dio è senza tempo. Non sto parlando di un "ragazzo nel cielo" qui: l'idea antica della Genesi è che Dio è la forza che affronta liberamente il caos del potenziale con coraggio, verità e amore per convertirlo in ordine buono e utile. Essendo fatti a immagine di Dio, siamo tutti individui sovrani intrisi del logos, un potere autogenerante responsabile della nostra capacità di riconfigurare armoniosamente il mondo naturale in uno spazio buono e abitabile. Il nostro futuro è seminato nella nostra immaginazione, una realtà che richiamiamo esercitando liberamente il logos nel pensiero, nella parola e nell'azione. Il logos è la scintilla divina intrinseca a tutti noi; rendendoci conto che le parole possono solo perdere il segno della verità spirituale, possiamo osare di dire: Dio è il principio antientropico che si propaga eternamente attraverso tutta la vita. Come G.K. Chesterton ha detto:

"Una cosa morta può seguire il flusso, ma solo una cosa vivente può andare contro di esso."

Per incarnare in modo più veritiero il principio divino del logos individualmente e avvicinarci più da vicino all'eternità di Dio collettivamente, dobbiamo trionfare contro le forze del male che ci rubano il tempo segretamente e costantemente.

Rubare il Tempo

"C'è un tipo di ladro che la legge non colpisce e che ruba ciò che è più prezioso per gli uomini: il tempo."
- Napoleone Bonaparte

Molti incolpano erroneamente il capitalismo per la miriade di problemi economici nel mondo. Tuttavia, al centro di ogni economia moderna c'è un'istituzione del socialismo: la banca centrale. In un senso primitivo, il primo uomo che ha scavato una buca per ripararsi dalle intemperie è stato il primo capitalista, e l'uomo che ha invaso violentemente il suo minuscolo territorio per i suoi scopi egoistici è stato il primo socialista. Il capitalismo significa semplicemente che ognuno ha diritti esclusivi sui frutti del proprio lavoro; in altre parole, ognuno possiede il proprio tempo. I veri capitalisti sono liberi di scambiare qualsiasi oggetto di valore che investono il loro tempo per creare (beni, servizi o conoscenza) con altre persone di proprietà che fanno lo stesso. Il socialismo, d'altra parte, implica che i governi (ovvero altre persone) possiedano una parte (maggiore o minore) del tuo tempo; la "libbra di carne" che prendono attraverso la coscrizione, la tassazione e l'inflazione.

La valuta fiat socialista è la linfa vitale della tirannia statale: per comprendere quanto sia diventato colossale il sistema bancario centrale del furto di tempo, diamo uno sguardo da vicino alla Fed. Utilizzando i dati sui salari annuali forniti dall'amministrazione della sicurezza sociale, i cambiamenti nell'offerta di moneta M2 negli Stati Uniti e ipotizzando 2.000 ore di lavoro medie annuali per lavoratore, arriviamo a cifre sorprendenti. Dividendo la crescita dell'offerta di USD per la retribuzione oraria media ogni anno in dollari, calcoliamo una proxy per le ore rubate alla società attraverso l'espansione dell'offerta M2 negli Stati Uniti (link alla fonte).

Rubando una media del 7,6% delle ore di lavoro all'anno dal 1981, i burocrati della Fed sono riusciti a recuperare quasi un trilione di ore dalle spalle di persone che lavorano sodo. Supponendo che ogni persona lavori in media 2.000 ore all'anno, ciò equivale a ridurre in schiavitù 11,7 milioni di persone per 40 anni consecutivi. Questa tassazione implicita tramite l'inflazione si aggiunge a tutte le tasse esplicite imposte dal governo degli Stati Uniti, che sono tutte atti di socialismo totale. A meno che le transazioni non siano effettuate da partecipanti al mercato consensuali e disponibili, lo scambio è estorsivo: questo è un principio centrale del capitalismo di libero mercato.

Il tempo rubato dalla Fed dal 1981 è del 341% in più all'anno rispetto alla tratta degli schiavi transatlantica. Con 23,4 miliardi di ore rubate ogni anno, la Fed potrebbe (in teoria) costruire 2,3 Grandi Piramidi ogni anno. In termini di tempo umano assoluto rubato all'anno, la valuta fiat è il più grande schema piramidale e istituzione di schiavitù nella storia umana.

"La disobbedienza civile diventa un dovere sacro quando lo stato è diventato illegale o corrotto."
- Mahatma Gandhi

Quando smettiamo di concepire la banca centrale come una storia economica e iniziamo a vederla come una storia di un crimine, stiamo cominciando a ottenere il quadro reale. Il capitalismo è fondato nella verità (duro lavoro, gratificazione ritardata e commercio onesto), mentre il socialismo è fondato sulla falsità (burocratizzazione, propaganda e furto). Come le perline e i panorami di aggry contraffatti, anche i dollari contraffatti vengono utilizzati per mobilitare gli sforzi militari, che (prima della legge) richiedevano tassazioni o prestiti espliciti per finanziare. Il denaro socialista è la fonte di finanziamento furtivo del male: è stato utilizzato per finanziare ogni dittatore, guerra mondiale e campo di internamento nella storia umana. Solo nel 20 ° secolo, i governi finanziati con valuta fiat hanno ucciso oltre 169 milioni di persone, una moderna mega atrocità chiamata democidio.

La storia è chiara: l'applicazione forzata della valuta fiat in tutto il mondo porta alla perdita di vite umane su scala mostruosa. Detto semplicemente: il socialismo è una frode e coloro che tacciono sulla verità della banca centrale sono complici della sua criminalità. Come Nassim Taleb afferma succintamente questa etica:

"Se vedi una frode e non dici frode, sei una frode."

La pianificazione centralizzata del denaro non è un'idea nuova. Nel Manifesto al Partito Comunista di Marx del 1848, la misura numero cinque recita: "Centralizzazione del credito nelle mani dello Stato, per mezzo di una banca nazionale con capitale statale e monopolio esclusivo". Direttamente dal playbook di Marx, non c'è assolutamente nulla di capitalista nella banca centrale; è un'organizzazione anticapitalista, quindi parliamone sinceramente: la banca centrale è socialismo monetario, un'istituzione di schiavitù finanziaria. Inoltre, Karl Marx era un noto razzista; il suo sistema socialista di banca centrale è progettato esclusivamente per estrarre ricchezza da coloro che lo stato ritiene "inferiori". Non sorprende, quindi, che un'istituzione centrata sulla filosofia marxista si sia trasformata in uno schiavista razzista.

Gli schiavisti cercano di rubare i benefici del lavoro senza fare i sacrifici necessari. In tutte le società commerciali, l'oro era favorito come denaro perché richiedeva una "prova di lavoro" per ottenerlo: un costo imperfetto che non poteva essere contraffatto, e quindi auto rappresentava i sacrifici collettivi fatti per ottenerlo. Il lavoro è una ricerca nobile, poiché ci avvicina all'eternità di Dio, poiché tutte le innovazioni sono miglioramenti della produttività, strumenti per ottenere risultati maggiori nello stesso lasso di tempo. Il furto è l'opposto: uno stravolgimento del tessuto morale della realtà per servire l'ego a dispetto del Dio eterno. I tentativi di distorcere la realtà in questo modo scattano sempre indietro per devastare coloro che ci provano: la nostra unica salvezza da tale inganno è la verità.

In verità, il denaro è un costrutto sociale creato per sacrificare il tempo adesso e immagazzinarlo per un successivo godimento. Il debito si crea godendo ora a costo di un successivo sacrificio. Il denaro reale è l'estinzione finale del debito. La moneta Fiat è un ossimoro al concetto di moneta, poiché nasce prendendo a prestito. Di conseguenza, le economie alimentate dalla valuta fiat hanno speso oltre un secolo a rimpinzarsi di debiti, e il giorno della resa dei conti è vicino: la realtà economica esige che i suoi successivi sacrifici siano pagati, spiegando perché i governi sono oggi sull'orlo della bancarotta (moralmente e finanziariamente).

Elemento integrante del contratto sociale, il tempo che dedichiamo oggi al servizio della società deve farci guadagnare denaro che potrà essere rimborsato in futuro per servizi equivalenti. Quando questo accordo intertemporale di fiducia si rompe a causa dei tiranni che rapinano la società attraverso l'inflazione, la società scivola nella disintegrazione. La moneta fiat è uno strumento supremo del male nel mondo: un'arma di espropriazione intergenerazionale brandita da astuti schiavisti su soggetti ignari.

Schiavisti Moderni

"Essere un uomo povero è difficile, ma essere una razza povera in una terra di dollari è il massimo delle difficoltà".
- W.E.B. Du Bois

Le dinamiche del padrone e dello schiavo sono state quasi sempre di natura razziale o culturale, un fatto che non è cambiato nemmeno nell'attuale epoca "civilizzata". Negli ultimi anni negli Stati Uniti si è assistito a un'ondata di brutalità della polizia in gran parte mirata agli afroamericani. E sembra che l'ultimo atto di brutalità della polizia sia stata l'ultima goccia per una società stufa delle storie apparentemente infinite di vite nere aggredite dalla polizia. Il 25 maggio 2020, un padre, un amico e un fratello di 46 anni di nome George Floyd è stato assassinato da un agente della polizia di stato. Il poliziotto ha inchiodato Floyd con un ginocchio al collo, eseguendo un omicidio al rallentatore di nove minuti in pieno giorno con i cittadini che guardavano impotenti.

Ricorda: la verità è la fine di ogni indagine. Nell'era digitale, le finestre di percezione si sono moltiplicate in modo esponenziale, proiettando così la luce dell'indagine su schemi prismatici e compenetranti. Questa qualità multi-prospettiva dell'esistenza digitalizzata è un acceleratore della funzione di ricerca della verità dei mercati liberi: si consideri il ruolo della tecnologia digitale nella rivolta della Primavera araba, Wikileaks e ora le proteste di George Floyd che si verificano in tutto il mondo. Nel 1965, quando Martin Luther King guidò una protesta contro pratiche di voto ineguali in Alabama, la polizia attaccò violentemente gli attivisti mentre marciavano. Sebbene molti eventi simili a questo fossero accaduti prima, questo è stato trasmesso in televisione e questo ha fatto la differenza. Con gli occhi del mondo che guardavano la polizia brutalizzare i manifestanti pacifici in tempo reale, il governo degli Stati Uniti è stato presto spinto ad approvare una legislazione che vieti la segregazione razziale e la discriminazione.

Il capitalismo di libero mercato è un sistema sociale in cui vediamo il mondo attraverso il maggior numero di occhi possibile (tramite parole e prezzi) per ottenere un'immagine della realtà ad alta risoluzione. Nell'era digitale, questo multi-prospettivismo dei mercati è stato amplificato con smart phone, social media e live streaming; risvegliando così ulteriormente la nostra coscienza collettiva. La verità è che migliaia di storie tragiche come quella di George Floyd si sono svolte nel tempo, ma la distribuzione delle sue tramite i social media ha scatenato una protesta globale contro la brutalità della polizia. In passato, omicidi come questo sono stati meno notati, ma nella modernità l'omicidio di un uomo può innescare una "ribellione di schiavi fiat" in tutto il mondo. L'omicidio di George Floyd che si è diffuso a macchia d'olio sui social media ed è esploso in una conflagrazione di proteste in tutto il mondo testimonia l'influenza di rifrazione della tecnologia digitale alla luce dell'indagine e, quindi, della scoperta della verità.

La verità è che la polizia è protettrice della "proprietà" del governo: il suo compito è "mantenere la pace" mentre lo stato mantiene il suo schema di confisca costante agli schiavi fiat. I dipartimenti di polizia di molte città del sud degli Stati Uniti iniziarono come pattuglie di schiavi incaricate di assistere i proprietari terrieri nel recupero e nella punizione degli schiavi in fuga, preservando così i "diritti di proprietà" dei padroni di schiavi. Ancora oggi il compito della polizia è indagare sul crimine raccogliendo informazioni per il tribunale, non per proteggere la vita dei cittadini. Come dice l'assioma: "il possesso è i nove decimi della legge", così chiaramente la polizia - un gruppo di investigatori militarizzati - in verità non è altro che glorificati scagnozzi del governo.

La luce dell'indagine scioglie le bugie per rivelare la verità: questo è il motivo per cui la banca centrale fallirà: dipende in modo critico dall'ignoranza, dalla paura e dalla soppressione della libera scelta; non sopporta lo sguardo galvanizzante sempre presente nell'era digitale. Le operazioni centralizzate di contraffazione non saranno tollerate in un mondo con un accesso alla conoscenza senza precedenti. Prima di essere ucciso, George Floyd è stato arrestato per aver tentato di utilizzare una banconota da 20 dollari contraffatta: lo stesso crimine che la Fed perpetra a migliaia di miliardi. Milioni, miliardi, trilioni: è facile dire questi numeri, ma è molto più difficile comprendere l'effettiva entità delle operazioni di contraffazione sponsorizzate dallo Stato.

Ogni dollaro USA stampato è la prova del tempo rubato: una visualizzazione del debito nazionale degli Stati Uniti ci dà un'idea di quanto sia diventato colossale il sistema bancario centrale del furto di tempo istituzionalizzato:

Ricorda: la società scivola sempre verso la schiavitù quando pochi privilegiati sono in grado di produrre denaro più a buon mercato di chiunque altro. In quanto tale, un mondo libero è per sempre fuori portata prima che la banca centrale venga eliminata.

Tanto disgustoso quanto ironico, George Floyd è stato costretto a utilizzare una banconota da 20 dollari contraffatta proprio perché la Fed contraffà i dollari USA su larga scala. Ancora una volta, il carattere economico del denaro influenza direttamente gli standard morali: gli schemi piramidali delle valute legali si basano sulla prova del furto, che spinge le persone a cercare rendita, rubare e ingannare gli altri per far quadrare i conti. L'inflazione colpisce i più poveri tra noi il peggio, il che spiega perché la ricchezza media detenuta da una famiglia nera nell'America moderna è inferiore al 10% di quella detenuta da una famiglia bianca (da $ 17.000 a $ 171.000) e in calo. Come Michael Krieger descrive questa arma sistemica delle valute basate sul debito:

“Piuttosto che responsabilizzare le persone, le trasforma in servitori a contratto dei giorni nostri incessantemente bloccati su una ruota di criceto con poca o nessuna speranza di scendere. Questo non è un incidente, è uno strumento collaudato che, se combinato con l'incessante propaganda dei mass media, è un modo efficace per creare una sottoclasse sottomessa, confusa e disperata".

Acquistando Bitcoin, stai partecipando a una protesta globale contro gli schemi piramidali valutari controllati dallo stato in un modo che i politici non possono ignorare, poiché il denaro è l'unico sistema di voto in cui la tua voce non può essere silenziata.

Sebbene nessuno di noi abbia avuto la possibilità di scegliere in quale stato nascere, grazie a Satoshi Nakamoto siamo tutti liberi di scegliere i nostri soldi. Il primo passo di questo viaggio è l'autoeducazione: non è un caso che il curriculum statale non ci insegni nulla sull'origine del denaro o su come funziona. Per fortuna, Internet è un tesoro di risorse se sai dove cercare (dai un'occhiata a una lettura completa qui, qui, qui, qui, qui, qui, qui, qui, e qui).

Ancora una volta, i mercati liberi sono giochi economici giocati allo scopo di trovare la verità, e i manipolatori del mercato mentono imbroglioni. In questo senso, la Fed è come un franchise sportivo professionistico che può facilmente segnare punti con il semplice tocco di un pulsante: una squadra maliziosa che non gioca secondo le stesse regole del resto di noi. Affrontare un avversario "invincibile" come questo è chiaramente demoralizzante per gli altri giocatori sul mercato, che vengono costantemente derubati non importa quanto bene giochino. Il denaro è un gioco che si gioca per sempre e coinvolge la posta in gioco più alta immaginabile: la libertà umana. Detto semplicemente: la contraffazione di valuta è schiavitù. Rompendo il dominio della banca centrale sul denaro, Bitcoin è una forza emancipatrice emergente per un mondo che soffre di schiavitù legale.

Una luce nella notte

"Ho pregato per la libertà per vent'anni, ma non ho ricevuto risposta, finché non ho pregato con le mie gambe".
- Frederick Douglass

Affrettandosi sotto i cieli stellati, aiutati da coraggiosi abolizionisti, gli schiavi fuggiti nell'Antebellum Sud rischiarono tutto per fuggire verso nord mentre tentavano di attraversare gli stati liberi del Canada. Trovare il vero nord a volte poteva essere difficile, fortunatamente c'erano molti indizi - come il muschio che cresce sui lati nord degli alberi o le rotte di volo in direzione nord degli uccelli migratori - che hanno aiutato gli schiavi in fuga nella loro ricerca di libertà. Forse il più cruciale di questi indizi era la stella polare che, a differenza di altri corpi celesti, non cambia mai posizione nel cielo notturno.

Diventando furtivi sotto la copertura dell'oscurità, intrepidi ex schiavi facevano affidamento sulla fissità della Stella Polare per illuminare il loro cammino verso la libertà. Operando in condizioni di estrema incertezza e senza mai sapere di chi fidarsi, questa torcia celeste - una vera stella polare - è servita da luce guida per la Underground Railroad: una rete di rotte segrete e rifugi che forniscono un passaggio sicuro per gli afroamericani in fuga verso il Canada. Attivisti antischiavista come Harriet Tubman hanno sostenuto questa rete basata su volontari, flessibile e segreta che è stata così determinante nel minare l'istituzione della schiavitù pesantemente imposta nell'America prima della guerra civile.

Nella modernità, ritroviamo ancora una volta la speranza di superare la schiavitù finanziaria imposta dalla Fed in una rete programmata da volontari, open source e crittograficamente clandestina guidata dalla propria "stella polare": una fornitura immutabile di 21 milioni di bitcoin. Per gli schiavi africani in fuga, la Stella Polare sospesa in alto nei cieli oltre la portata dei padroni vendicativi era un dono di Dio: una luce inestinguibile per la liberazione. Bitcoin - una moneta di mercato libero con un'offerta fissata saldamente a 21 milioni - è la porta aperta per gli schiavi fiat che cercano di sfuggire alle economie controllate dalla banca centrale. L'adozione globale di Bitcoin è la manomissione dell'umanità dalla schiavitù della banca centrale, una volta per tutte.

Siamo tutti testimoni viventi dell'incenerimento della falsità istituzionale con denaro onesto e inarrestabile. Bitcoin è una stella ardente di sincerità che inghiotte la finzione forzata delle valute legali ovunque. Dalle ceneri di questa immolazione della fenice può sorgere una società strutturata sui sani principi di responsabilità, onore e integrità. Come implementazione di denaro assolutamente veritiero, Bitcoin è un faro luminoso che non può essere forzato o nascosto. Come ci ha insegnato Buddha:

"Tre cose non possono essere nascoste a lungo: il sole, la luna e la verità."

Bitcoin è una ribellione contro il più potente baluardo del socialismo nel mondo libero: la banca centrale. È una rivoluzione pacifica che coinvolge il disarmo permanente dei tiranni che armano il denaro per confiscare la ricchezza. Bitcoin è un'arma di pace utilizzata per l'assassinio di furti di tempo. Un archetipo alchemico, è un antidoto alla corruzione dello stato e all'afflizione morale sociale. In quanto denaro del mercato libero puramente onesto, Bitcoin è una verità irrefrenabile; un'espressione del puro capitalismo monetario e una moderna dichiarazione di indipendenza per gli schiavi fiat in tutto il mondo.

Bitcoin è denaro senza padroni: un sistema governato da regole invece che da governanti. Risvegliando il mondo dall'incubo della schiavitù finanziaria, Bitcoin è un sogno di libertà che si avvera.

- Robert Breedlove